HomeChi siamoCollaborazioniInfo e contatti

Help Center ONDSRicerca alloggio

Accoglienza

Le strutture gestite dall'Acisjf in via Nazionale n. 19, concesse in affitto dall’ASP Montedomini Firenze per svolgere i progetti del Comune di Firenze come l’Emergenza Freddo e l’Emergenza Abitativa, hanno dato la possibilità all'Help Center della Stazione di SMN, di accogliere nell'anno 2012 n. 80 persone di cui 34 donne sole, 12 mamme, 23 bambini e 11 uomini per un totale di n. 16.984 pernottamenti e n. 13.730 pasti. Nelle strutture c’è stato un continuo turn over. Delle persone uscite 17 hanno trovato lavoro, 33 sono state trasferite in altre strutture, 9 hanno fatto ritorno a casa o si sono trasferite presso parenti, 4 sono rimpatriate, le altre hanno trovato sistemazioni diverse.

Emergenze abitative

L’anno 2012 è stato caratterizzato dall’aumento del numero di intere famiglie senza dimora. Sul territorio c’è stata un’attenzione particolare a questa realtà tentando di dare delle risposte temporanee al problema.

L’Acisjf di Firenze è stata coinvolta in questa problematica e, insieme al Comune, ha dato una pronta risposta ospitando temporaneamente 10 famiglie (italiane e di altre nazionalità). 6 di queste famiglie sono già uscite dall’emergenza abitativa temporanea perchè è stata trovata una soluzione più idonea e sono state avviate in un percorso di autonomia. Dalla seconda metà del mese di Aprile fino al 20 Giugno abbiamo inserito in struttura 8 persone di origine rom di cui quattro minori ed una giovane donna incinta. Per tutte queste 8 persone, e per tante altre, abbiamo attivato un progetto di educazione sanitaria mettendole in contatto coi servizi sanitari del territorio (medico STP) e con un’equipe di medici specialisti di alta professionalità dell’Ambulatorio Volontariato SS. Annunziata che ci offre un grande aiuto in tutti in casi in cui la persona non è coperta dal Servizio Sanitario Nazionale. Nei mesi di maggio e giugno abbiamo accolto 3 nuclei famigliari a seguito di uno sgombero che li ha resi senza dimora e per i quali è stata già trovata una soluzione abitativa all’esterno della struttura.